- -
.

Ritorna al sito

Settenario della B. V. Addolorata

.
.
.
.
Settenario in onore
della Beata Vergine Addolorata
.
In questo sacro Settenario, con tenerezza insieme e compunzione di cuore, contempleremo i dolori acerbissimi della Madre di Dio, ed accompagnandola in essi col dolore più intenso dei nostri peccati, la supplicheremo in tal modo:
.
.
.
.
1. - Regina dei Martiri, Addolorata Maria, per quell' acuto dolore che Vi trafisse allorquando Vi fu predetto da Simeone la funesta passione e l' ignominiosa Morte del Vostro dilettissimo Figlio, Vi supplico ad impetrarmi un perfetto riconoscimento dei miei peccati, ed una ferma risoluzione di non peccare mai più.
.
..... Ave Maria.
.
.....
Canto:
.
O Vergine, o Maria,
soffri e questo core
a Te compagno sia
nel grave tuo dolor.
.
E con l' amaro pianto,
coi caldi tuoi sospir
deh! tu gl' impetra intanto
perdono al suo fallir.
.

Rit.
.... Compiango le tue pene, ............
Madre di Dio Maria,
giovino all' anima mia
gli atroci tuoi dolor
.
2. - Regina dei Martiri, Addolorata Maria, per quell' interno dolore, che aveste allorquando Vi fu annunziata dall' angelo la crudele persecuzione di Erode e la sùbita fuga del Vostro Figlio in Egitto, Vi supplico ad impetrarmi un efficace soccorso per superare gli assalti dell' infernale nemico, ed una generosa fortezza per sfuggire i pericoli di peccare.
.
..... Ave Maria.
.
Rit. .... Compiango le tue pene, ............
Madre di Dio Maria,
giovino all' anima mia
gli atroci tuoi dolor

.
3. - Regina dei Martiri, Addolorata Maria, per quell' acerbo dolore, che Vi ferì allorquando smarriste nel Tempio il Vostro amatissimo Figlio, e lo cercaste sollecita per tre giorni, Vi supplico ad impetrarmi un aiuto possente, per non perdere giammai la grazia di Dio e la finale perseveranza nel suo divin servizio.
.
..... Ave Maria.

.....
Canto:
.
La dolorosa Madre
siede al sepolcro accanto
e chiama con gran pianto
il suo Figliuol Gesù.
.
Figliuol, dice gemendo,
Figliuol, chi mi ti ha tolto?
Ahimè, che qui sepolto
Non mi rispondi più.
.
.Rit. .... Compiango le tue pene, ............
Madre di Dio Maria,
giovino all' anima mia
gli atroci tuoi dolor
 .
4. - Regina dei Martiri, Addolorata Maria, per quell' aspro dolore, che sentiste allorquando Vi fu recata la nuova della presa nell' Orto e dei barbari trattamenti fatti al Vostro dolcissimo Figlio, Vi supplico ad impetrarmi un benigno perdono delle mie malvagità, ed una pronta corrispondenza alle divine chiamate.
.
.....
Ave Maria.
.
Rit. .... Compiango le tue pene, ............
Madre di Dio Maria,
giovino all' anima mia
gli atroci tuoi dolor
 
5. - Regina dei Martiri, Addolorata Maria, per quell' atroce dolore, che Vi sorprese allorquando incontraste sulla strada del Calvario il Vostro insanguinato Figliuolo; Vi supplico ad impetrarmi forza bastevole per soffrire pazientemente le avversità, e rassegnarmi in tutti gli eventi alle divine disposizioni.
.
..... Ave Maria.
.
.
..... Canto:
.
Sopra quel sasso amato
le man distende e posa
la guancia lacrimosa,
oppressa dal dolor.
.
Povera Madre! A tale
e sì pietosa vista
ogni anima s' attrista,
attristasi ogni cor
.
Rit. .... Compiango le tue pene, ............
Madre di Dio Maria,
giovino all' anima mia
gli atroci tuoi dolor
.
6. - Regina dei Martiri, Addolorata Maria, per quell' interno dolore, che provaste allorquando assisteste alla penosa crocifissione del Vostro innocentissimo Figlio; Vi supplico ad impetrarmi grazia di ricevere nella mia morte i SS. Sacramenti, e di spirare l' anima mia nelle Vostre amorosissime braccia.
.
.....
Ave Maria.
.
 Rit. .... Compiango le tue pene, ............
Madre di Dio Maria,
giovino all' anima mia
agli atroci tuoi dolor
.
7. - Regina dei Martiri, Addolorata Maria, per quell' estremo dolore, che Vi trafisse allorquando vedeste morto e sepolto il Vostro amabilissimo Figlio; Vi supplico ad impetrarmi un totale distacco da ogni affetto terreno, ed un'ardentissima brama di venire a lodarVi per sempre in Cielo.
.
..... Ave Maria.
.
.
..... Canto:
.
La vedova infelice
mesta fra mesti siede.
Dal capo insino al piede
la covre un nero vel.
.
Non è chi la consoli
fra' suoi più mesti e cari
poichè i conforti, amari
le son più assai che 'l fiel.
.
Rit. .... Compiango le tue pene, ............
Madre di Dio Maria,
giovino all' anima mia
agli atroci tuoi dolor

.
.
PREGHIERA
.
..... O Santissima ed afflittissima Vergine dei Martiri e Madre dei dolori, Maria, eccomi prostrato ai Vostri piedi, umile servo ed indegno Vostro devoto; imprimete, Vi prego, nel duro mio cuore le piaghe del Vostro dilettissimo Figlio e mio Redentore Gesù Cristo; inchiodatemi fortemente alla Sua Croce; fatemi partecipe delle Vostre sofferenze. Ah! sì dolentissima mia Madre Maria, trapassate il cuor mio con quel coltello di dolore che ha trapassato il Vostro. Fate che io beva a quell' amaro calice, in cui col Vostro Figlio avete bevuto il fiele e l' aceto dell' amarissima Sua Passione. Addolorata Maria, io vorrei non uno, ma mille cuori per tutti struggerli in amarissimo pianto: bramerei un dolore pari al Vostro per piangere i miei peccati, che furono la cagione del Vostro patire. Maledetti peccati, che crocifissero al tempo stesso il Figlio di Dio e la Madre di Dio! Io vi detesto, io vi odio col più profondo degli affetti miei. Madre pietosissima mi getto ai Vostri piedi, Ve li bacio mille volte, e Vi chiedo umilmente perdono per aver offeso Voi ed il Vostro dilettissimo Figlio. Deh! applicate all' anima mia una sola delle lacrime che versaste dagli occhi e lavate le mie iniquità. Voi che concorreste col Vostro dolore ad impetrare al buon ladrone la remissione delle sue colpe e l' eterna salvezza, intercedete anche per me, e spandete sopra l' anima mia il manto del Vostro potentissimo patrocinio.
E soprattutto Voi che con tanta costanza assisteste alle agonie del Vostro Figlio, assistete, Vi prego, anche alla morte mia ed impetratemi dal Vostro Figlio e mio Redentore l' ultima finale grazia di morire nel santo amore di Lui, acciò liberato dalla doppia morte del peccato e dell' inferno, possa poi tra i godimenti del mio Dio venire a ringraziarVi e benedirVi in Cielo per tutti i secoli dei secoli. Amen.
.
..... Salve Regina.
.
..... Segue il canto del Vexilla e la benedizione con la reliquia della Croce.
.
De profundis.
.
.
Image and video hosting by TinyPic ASCOLTA I CANTI DEL SETTENARIO
- cliccare


- Testo tratto dalla raccolta di "Preghiere e devozioni" dell' Arciconfraternita della Morte.

- Foto a cura del dott. Franco Stanzione.
N.B. - Tutte le foto provengono dall' archivio privato del dott. Franco Stanzione ed è vietato riprodurle senza il suo consenso e/o omettendo di citarne la fonte.

Ritorna al sito

Visualizzazioni totali